Diabete: Proteggersi con un mix di dieta mediterranea e povera di carboidrati - Eventi e News - Aiad Ragusa - Associazione Italiana per l' Assistenza ai Diabetici a Ragusa

Vai ai contenuti

Menu principale:

Diabete: Proteggersi con un mix di dieta mediterranea e povera di carboidrati

Pubblicato da in Comunicati ·


Un nuovo studio condotto su 22 mila persone.

Una nuova importante scoperta arriva dal mondo della ricerca in materia di diabete. Uno studio condotto  dal dipartimento di Epidemiologia dell’IRCCS  dell’ Istituto di Ricerche Farmacologiche "Mario Negri" che ha seguito per ben 11 anni più di 20 mila persone ha dimostrato che la dieta mediterranea combinata alle diete con carboidrati a basso carico glicemico proteggono dal diabete 2, ovvero quello principalmente determinato da stili di vita non corretti.
Tra i  22.295 partecipanti si sono verificati 2.330 casi di diabete di tipo 2. Le informazioni sui consumi alimentari, raccolte tramite questionario, hanno permesso ai ricercatori di definire per ogni soggetto un punteggio da 0 a 10 che stima l’aderenza alla dieta mediterranea (DM) e un punteggio che misura i carboidrati disponibili nella dieta in termini di carico glicemico (GL).

Gli individui che avevano un punteggio di dieta mediterranea sopra a 6 avevano un rischio di diabete ridotto del 12% rispetto a chi aveva un punteggio minore di 4, e coloro che erano nel livello più alto di GL avevano un rischio aumentato del 21% rispetto a chi era nel livello più basso. Inoltre, una dieta che combinava aderenza alla DM e basso GL riduceva il rischio di diabete del 20%.  

"Il ruolo della dieta mediterranea nel controllo del peso è ancora controverso e, in molti studi condotti nei Paesi mediterranei, l’aderenza alla dieta mediterranea non era associata alla variazione di peso. Ciò suggerisce che la protezione conferita dalla dieta mediterranea contro il diabete non avviene tramite il controllo del peso, ma attraverso altri fattori dietetici che caratterizzano la dieta mediterranea", ha affermato Marta Rossi, dell’Istituto Mario Negri e dell’Università di Milano, primo autore del lavoro.
Dieta mediterranea quindi, ma con basso uso di carboidrati per prevenire questa patologia sempre più diffusa.  A tal proposito, sempre nell’ottica dell’informazione e della prevenzione, l’Aiad onlus di Ragusa si sta preparando, come ogni anno, per l’importantissima ricorrenza della Giornata Mondiale del diabete che si svolgerà a novembre.

"Sarà anche quest’anno – ha detto al Dott.ssa Gianna Miceli – una settimana ricchi sisma di iniziative nelle scuole, nelle piazze e nei centri commerciali. Il nostro obiettivo è quello di dare una corretta informazione per fare, quindi, prevenzione, perché crediamo che il primo passo per diminuire l’insorgere della malattia sia proprio questo."


Bookmark and Share

Associazione Italiana per l'Assistenza ai Diabetici
Via G. B. Odierna 86 - 97100 Ragusa
Tel 0932 652493 E-mail aiadragusa@alice.it Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu